Sarracenia, pianta carnivora

La Sarracenia

Ritorniamo a parlare delle piante carnivore sul nostro blog e lo facciamo parlando della Sarracenia: si tratta di una pianta originaria del Nord America, più precisamente della zona tra gli Stati Uniti e il Canada; di questo genere fanno parte otto specie mentre sono molti di più gli ibridi che sono stati creati. Si presenta con foglie lunghe e a tubo, cioè a forma di cono rovesciato con una apertura in cima, sormontata da un piccolo coperchio, che come in altre piante si chiama opercolo.

Sarracenia
Sarracenia

La parte sotterranea è composta da un rizoma, simile a d un tubero e da alcune radici.

E’ una pianta della Sarracenia capace di raggiungere la rispettosa altezza di un metro da terra e produce decine di tubi, chiamati ascidi, capaci di attrarre e contenere le prede, con un sistema di cattura piuttosto semplice. La preda è attratta da colori che questa pianta crea sui propri ascidi, e dalla produzione di un nettare dal profumo intenso che ne ricopre l’ingresso.

La preda entrerà nella zona interna della trappola, che si presenta come una parete liscia e cerosa: questa farà scivolare la preda verso la zona più profonda e ristretta dell’ascidio: la preda non potrà fuggire a causa di una folta peluria rivolta verso il basso; serve a favorire la discesa, ma ne rende impossibile la risalita. L’insetto verrà quindi digerito ed assorbito dalla pianta carnivora, che ne trarrà nutrimento.

Si tratta di una pianta con un meccanismo complicato ma in genere facile da coltivare: occorre somministrare acqua nel sottovaso, dove lasceremo almeno due centimetri di acqua. La esporremmo il più possibile al sole e la ombreggeremo solo se le temperature saranno molto alte: i periodi di crescita sono la primavera e l’autunno.

Si tratta di una pianta che vive in zone temperate e che necessita di un periodo di riposo invernale, periodo che coincide con il riposo vegetativo. In inverno lasciate il vaso che la contiene all’aperto, senza acqua nel sottovaso: dovrete solo controllare che il substrato rimanga umido; se la temperatura scende sotto lo zero gradi, questa pianta Sarracenia può resistere molto bene.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s